Il colore originario della dentatura dipende da molteplici fattori, genetici, ambientali, temporali, abitudini come il fumo, l’assunzione prolungata e quotidiana di caffè, the, bevande contenenti coloranti, determinano macchie e cambiamenti di colore nello smalto dei denti.Lo sbiancamento dentale si esegue per mezzo dell’azione di agenti sbiancanti che agiscono sullo smalto naturale dei denti. E’ perciò importante che la seduta di sbiancamento sia preceduta da una di pulizia dei denti per permettere all’agente sbiancante di agire su uno smalto pulito e ricettivo. Il mezzo sbiancante più utilizzato è costituito dal Perossido di Idrogeno a varie concentrazioni a seconda dei vari prodotti e in base al tipo di trattamento scelto, ambulatoriale e domiciliare con o senza mascherine individuali. Dopo ogni seduta è importante evitare per almeno 24ore il fumo e l’assunzione di cibi e bevande che potrebbero macchiare i denti.Lo sbiancamento dentale è una tecnica in nessun modo dannosa per la struttura dentale.